News Occhiali da sole

Occhiali da Bambini: Vezzo o Necessità?

Ci hai mai fatto caso che anche solo fare una passeggiata con un bimbo piccolo comporta un trasloco?

Se ti muovi in macchina, metti il cucciolo nell’ovetto, carica le ruote, porta la borsa con i cambi (pannolini, salviette, fasciatoio, crema), ma non dimenticare il cambio d’abito completo a partire dal body, tutine, magliette e non tralasciare i calzini!, tanto lo sai che se ti dimentichi, si sporca dalla testina pelata fino alla cima delle unghiette dei piedi. Rassegnati.

Metti in borsa un ciuccio in più, un biberon, latte o fruttino (sai tu di cosa ha bisogno, non mi intrometto), un giochino per distrarlo durante il tragitto, tanto lo sai che si addormenta quando finisci la manovra di parcheggio!

Cappellino, cremina solare, parasole. Eventualmente copertina.

C’è tutto. O almeno sembra a te.

Lo sai che gli occhi dei più piccoli vanno protetti dal sole?

E il parasole, l’ombrellino, il cappellino o l’ombrellone della spiaggia non bastano, perché gli ultravioletti nocivi passano attraverso la stoffa.

E negli ultimi anni le radiazioni sono sempre più aggressive.

E minacciano tutta la parte anteriore dell’occhio, a partire dalla cute palpebrale che è più sottile, dalla cornea che è la parte più sensibile del corpo, alla congiuntiva e al cristallino che quando si opacizza dà la cataratta, fino alla retina che raccoglie le informazioni luminose come le vecchie pellicole delle macchine fotografiche e le trasmette al cervello.

Pensa che in paesi come India e Africa l’incidenza della cataratta è altissima, causata dall’esposizione continua, soprattutto in tenera età, ai raggi ultravioletti.

Un altro rischio invece immediato è la cheratite attinica o la cheratocongiuntivite, differenti dalle congiuntiviti classiche indotte da virus, batteri o allergie, poiché derivano dalla disidratazione che la cornea e la congiuntiva possono subire dal sole, provocando dolore improvviso e pungente, lacrimazione abbondante, rossore, fastidio alla luce.

Gli occhi dei bimbi sono in fase di sviluppo: film lacrimale, cornea, cristallino sono più vulnerabili rispetto a quelli degli adulti.

La luce blu dannosa è presente sia al mare che in montagna, pensa che la sabbia riflette il 5% degli ultravioletti anche se sei sotto l’ombrellone, invece la neve più del 30%.

Come la risolviamo?

Hai sentito dire che esistono occhiali da sole per bambini, ne sei a conoscenza?

Magari devono avere caratteristiche particolari, non puoi acquistarli sulle bancarelle, piuttosto risparmia quei soldi.

Oppure rivolgiti ad un centro specializzato, che sappia consigliarti l’occhiale giusto e ti garantisca il prodotto adatto.

Perché gli occhiali per il tuo bimbo devono essere:

  • Robusti ma leggeri
  • Con lenti infrangibili e campo visivo ampio e regolare (i bimbi devono alzare la testa per vedere il mondo degli adulti)
  • Con montatura morbida, indeformabile e biocompatibile (spesso i bimbi rosicchiano i terminali delle aste!) per non provocare allergie da contatto
  • Con aste elastiche e aderenti
  • Con lenti che abbiano filtro anti-UV (per non far passare radiazioni nocive inutilmente)
  • Con lenti che non abbiano aberrazioni o diano deformazione delle immagini

Spesso tendiamo a considerare gli occhiali dei bimbi come giocattoli: questo è un grandissimo errore perché gli occhi dei bambini sono più sensibili dei nostri.

Inoltre sono molto utili anche in caso di allergie perché l’occhio arrossato ha maggiore sensibilità alla luce e una montatura avvolgente protegge dall’impatto diretto di polline o allergeni sulla superficie oculare.

Usare occhiali già dall’età infantile e continuare per tutta la vita è basilare per ridurre l’esposizione alle radiazioni solari: è provato che ritardi la comparsa di cataratta e degenerazione maculare senile.

Gli occhiali non solo proteggono l’occhio, ma migliorano la visibilità.

Quindi gli occhiali non sono un vezzo, ma una reale necessità.

0 comments on “Occhiali da Bambini: Vezzo o Necessità?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *