News

Film Lacrimale o Lacrime?

Ogni volta che ammicchi, cioè apri e chiudi gli occhi, le palpebre ridistribuiscono il film lacrimale sulla superficie oculare.

Scopri come il meccanismo funziona perfettamente in poche frazioni di secondo.

Lo sapevi che battiamo le palpebre dalle 6 alle 30 volte al minuto?

A volte di più, a volte di meno, a seconda di quello che stiamo facendo e delle condizioni dell’ambiente esterno.

Vediamo a cosa serve tutto questo fermento, cioè distribuire il film lacrimale sull’occhio, in modo tale che sia spalmato in modo omogeneo, per assolvere alle funzioni per cui si trova lì al suo posto:

  • Difendere l’occhio dagli agenti batterici esterni
  • Lubrificare la superficie oculare
  • Nutrire tramite lo strato acquoso, che contiene molte sostanze disciolte, come ossigeno, ioni, anidride carbonica, che servono per la vita cellulare degli epiteli corneali sottostanti
  • Mantenere la trasparenza ottica della superficie corneale che grazie ai microvilli, tiene attaccata la parte mucinica del film per consentire una migliore uniformità della superficie
  • Pulire l’occhio dalle impurità che provengono dall’ambiente esterno.

Quindi si tratta della prima difesa dell’occhio insieme alle palpebre e alle ciglia.

Mantiene pulito e idratato l’occhio, e fa defluire all’esterno polvere e impurità, così non danneggiano la cornea. In più contiene sostanze antibatteriche che diminuiscono il rischio di infezioni batteriche.

Figo!

E tu magari non sai nemmeno la differenza tra lacrime e film lacrimale.

Non te ne vergognare, perché se non l’avessi studiato approfonditamente, forse non lo saprei neanch’io.

Il film lacrimale è una sottile pellicola tipo il domopack da cucina, perfettamente adesa alla superficie anteriore dell’occhio.

Le lacrime vengono prodotte da una ghiandola posta sopra la palpebra superiore, in caso di necessità, cioè come risposta fisiologica di difesa da un’improvvisa luminosità, da un’infezione o da un corpo estraneo nell’occhio.

Le lacrime possono essere anche emotive: sono in questo caso la risposta a uno stress psicologico o a un’emozione troppo intensa che coinvolge anche il battito cardiaco, la respirazione e l’ossigenazione del sangue, oltre all’apparato lacrimale.

Ora che sai la differenza tra il film lacrimale (pellicola) e le lacrime (gocce), sai da che cosa sono composti?

Il film lacrimale è composto da 3 strati:

  • mucinico
  • acquoso
  • lipidico

Lo strato mucinico, il più interno, è una sorta di muco che serve per mantenere tutto il film lacrimale perfettamente adeso all’occhio.

Sopra c’è la vasta componente acquosa in cui sono disciolte le sostanze nutritive e le proteine, il glucosio, gli amminoacidi, le cellule esfoliate dell’epitelio corneale e il lisozima che ha funzione antibatterica.

La parte acquosa corrisponde alle lacrime ed è prodotta dalla ghiandola lacrimale.

A ricoprire il tutto per evitare che evapori, c’è lo strato lipidico che è a contatto con il mondo esterno. Questo strato è quello oleoso prodotto dalle ghiandole di Meibomio situate sulla rima palpebrale: ad ogni ammiccamento lo strato lipidico si ricostituisce.

Ogni singola volta che sbatti gli occhi.

Geniale!

Le lacrime invece sono la parte acquosa e hanno una composizione chimica differente a seconda della causa che le ha indotte, anche se provengono dalla stessa ghiandola!

Infatti le lacrime di origine emotiva contengono più proteine, ormoni in risposta allo stress che le ha provocate, manganese e un’endorfina prodotta dal cervello che allevia il dolore e fa scaricare l’ansia: ecco perché ci si sente meglio dopo un pianto liberatorio!

Insomma, il nostro corpo è proprio curioso: ogni piccola cosa ha la sua funzione che serve per il benessere di tutto il nostro organismo.

Oggi ci sono tantissimi fattori che alterano gli equilibri del film lacrimale:

  • Inquinamento
  • Aria condizionata
  • Videoterminale
  • Farmaci (antidepressivi, antiipertensivi, antiulcera, antistaminici, diuretici, immunosoppressori, chemioterapici, anticoncezionali)

E la conseguenza è un’alterazione lieve o importante del film lacrimale che comunque risulta fastidiosa.

Esistono in commercio miriadi di sostituti lacrimali.

Tu sai perfettamente quello che risolve il tuo specifico problema?

In caso contrario puoi rivolgerti a me.

E trovare la soluzione.

0 comments on “Film Lacrimale o Lacrime?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *